Cosa sapere sull’epatite C negli uomini

Gli uomini tendono a sperimentare il virus dell’epatite C a tassi più alti rispetto alle donne.

Ci sono molti fattori che possono mettere gli uomini a rischio di contrarre l’epatite C e di manifestarne i sintomi. Tuttavia, gli scienziati non sono sicuri del perché questo sia il caso.


Secondo un documento 2018 studio che appare in The Journal of Infectious Diseases , si stima che 2,1 per cento degli uomini e il 1,1 per cento delle donne negli Stati Uniti hanno l’epatite C . Queste statistiche sono simili in Europa.

Gli uomini hanno anche maggiori probabilità di avere effetti collaterali più gravi e cicatrici epatiche che si verificano più rapidamente.

Circa il 73,6 per cento dei casi di cirrosi negli Stati Uniti si verificano negli uomini. Le ricerche più antiche che gli autori del documento di studio del 2014 citano hanno scoperto che negli uomini la condizione progredisce verso la fibrosi o la cicatrizzazione, circa il 39% più veloce di quanto non faccia nelle donne.

Mentre i ricercatori non sanno esattamente perché gli uomini hanno effetti collaterali più gravi e una più rapida progressione della malattia, teorizzano che gli estrogeni potrebbero avere un effetto protettivo nelle donne.

Quali sono i principali sintomi dell’epatite C negli uomini?


L’epatite C può iniziare con un’infezione acuta. Questo può causare una malattia che può sembrare simile all’influenza.

I sintomi di infezione da epatite C acuta includono:

  • perdita di appetito
  • fatica
  • febbre
  • nausea
  • dolori e dolori muscolari
  • scolorimento giallo della pelle o degli occhi


I corpi di alcune persone eliminano l’epatite C da soli. Tuttavia, questo non è sempre il caso, e il virus può quindi progredire in un’infezione cronica.

Gli operatori sanitari a volte chiamano l’epatite C una “infezione silenziosa” perché le persone possono averla a lungo senza saperlo.

Mentre non tutte le persone sperimenteranno sintomi, alcuni potrebbero presentare sintomi che includono:

  • perdita di appetito
  • facile sanguinamento
  • lividi facili
  • fatica
  • prurito della pelle
  • vasi sanguigni simili a ragni sulla pelle
  • gonfiore alle gambe
  • scolorimento giallo della pelle o degli occhi


Se i sintomi si manifestano e la persona cerca assistenza medica, un medico può diagnosticare l’epatite C prima che la persona incontri qualche complicazione.

Fattori di rischio

Essere maschi e avere più di 50 anni sono fattori di rischio per lo sviluppo della cirrosi.
Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), un fattore di rischio chiave per un uomo è avere rapporti sessuali con un altro uomo.

Tuttavia, è molto più comune che l’epatite C venga trasmessa usando aghi condivisi piuttosto che attraverso il contatto sessuale.

Anche gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini hanno maggiori probabilità di contrarre l’epatite C se:

  • avere una storia di infezione a trasmissione sessuale o HIV
  • fare sesso con più persone
  • fare sesso violento


Ci sono anche alcuni fattori di rischio che inducono una persona ad avere maggiori probabilità di sviluppare cicatrici epatiche da epatite C. Se una persona con cirrosi ha un fegato con cicatrici eccessive, può sperimentare insufficienza epatica. Secondo il CDC , i fattori di rischio per lo sviluppo di cirrosi includono:

  • essere maschio
  • avere 50 anni o più
  • avere una storia di epatite B o HIV
  • avere una storia di steatosi epatica non alcolica
  • prendendo farmaci immunosoppressivi
  • consumo di alcol


Gli uomini dovrebbero parlare con il loro medico su come trattare l’epatite C e ridurre i rischi che la loro condizione peggiorerà


Diagnosi e test per gli uomini


È molto probabile che il numero di persone con epatite C sia molto più alto di quanto suggeriscono le stime, poiché alcune persone non sanno di avere la condizione.

Per questo motivo, il CDC consiglia i seguenti individui sottoposti a test per l’ epatite C:

  • bambini nati da una madre con epatite C
  • persone che attualmente usano o hanno usato droghe per via endovenosa
  • qualsiasi persona nata nel 1945-1965
  • qualsiasi persona che assume il fattore di coagulazione concentrato prima del 1987
  • qualsiasi persona sottoposta a trasfusione di sangue o trapianto di organi solidi prima del luglio 1992
  • qualsiasi persona sottoposta ad emodialisi
  • operatore sanitario
  • persone che hanno anche un’infezione da HIV
  • persone che hanno un tatuaggio non regolamentato


Un esame del sangue può determinare se un uomo ha o meno il virus dell’epatite C.

Quali sono le opzioni di trattamento per gli uomini?


L’epatite C è in grado di provocare un’infezione cronica che potrebbe portare a gravi complicanze, tra cui la cirrosi e il cancro del fegato .

Tuttavia, ci sono trattamenti disponibili che possono curare l’epatite C in circa il 90% delle persone, secondo il CDC . Le persone di solito prendono questi farmaci per 8-12 settimane.

Tuttavia, è possibile che una persona riacquisti il ​​virus. Inoltre, i farmaci che possono curare l’epatite C non invertono il danno già fatto al fegato sotto forma di cicatrici.

Di conseguenza, un medico di solito consiglia di evitare di bere alcolici e assumere farmaci che il fegato di solito metabolizza, al fine di ridurre il rischio di ulteriori danni al fegato.

Prevenzione


Esistono vaccini per prevenire la trasmissione dell’epatite A e dell’epatite B, ma non esiste un vaccino per l’epatite C.

È importante che una persona intraprenda misure preventive per assicurarsi che non ottengano il virus.

Esempi di questi includono:

  • indossando i preservativi
  • mai condividere gli aghi
  • considerando altri trattamenti, come il metadone o la buprenorfina, per evitare di iniettare o smettere di usare droghe
  • Cercando tatuaggi stimolanti e salotti piercing


Se una persona sospetta di essere a rischio di epatite C, deve parlare con il proprio medico.

Mortalità


L’epatite C colpisce gli uomini più spesso e più gravemente delle donne.

Se una persona cerca cure mediche immediate, un medico può diagnosticare e trattare gli uomini con epatite C prima che si verifichino gravi complicazioni, come la cirrosi epatica.

Se una persona ha fattori di rischio per l’epatite C, deve parlare con il proprio medico per sottoporsi a test.