Il tumore al seno

Panoramica

Dopo il cancro della pelle, il cancro al seno è il tumore più comune diagnosticato nelle donne. Il cancro al seno può verificarsi sia negli uomini che nelle donne, ma è molto più comune nelle donne.

Un supporto sostanziale per la consapevolezza del cancro al seno e il finanziamento della ricerca ha contribuito a creare progressi nella diagnosi e nella cura del cancro al seno. I tassi di sopravvivenza del cancro al seno sono aumentati e il numero di decessi associati a questa malattia è in costante declino, in gran parte a causa di fattori quali la diagnosi precoce, un nuovo approccio personalizzato al trattamento e una migliore comprensione della malattia.

Tipologie di tumori al seno:

Angiosarcoma
Carcinoma duttale in situ (DCIS)
Carcinoma mammario infiammatorio
Carcinoma lobulare invasivo
Carcinoma lobulare in situ (LCIS)
Cancro al seno maschile
La malattia di Paget del seno
Cancro al seno ricorrente
Sintomi
Cambi di capezzolo
Cambi di capezzolo


Segni e sintomi del cancro al seno possono includere:

Un grumo o ispessimento del seno che si sente diverso dal tessuto circostante


Cambiano le dimensioni, la forma o l’aspetto di un seno


Cambiamenti sulla pelle sopra il seno, come ad esempio le fossette


Un capezzolo appena capovolto


Peeling, desquamazione, formazione di croste o desquamazione della zona pigmentata della pelle che circonda il capezzolo (areola) o la pelle del seno


Rossore o vaiolatura della pelle sopra il seno, come la pelle di un’arancia

Quando vedere un dottore

Se trovi un nodulo o altri cambiamenti nel tuo seno – anche se una recente mammografia era normale – fissa un appuntamento con il tuo medico per una pronta valutazione.


Le cause


I medici sanno che il cancro al seno si verifica quando alcune cellule del seno iniziano a crescere in modo anomalo. Queste cellule si dividono più rapidamente delle cellule sane e continuano ad accumularsi formando un nodulo o una massa. Le cellule possono diffondersi (metastatizzare) attraverso il seno fino ai linfonodi o ad altre parti del corpo.

Il cancro al seno più spesso inizia con le cellule nei dotti produttori di latte (carcinoma duttale invasivo). Il cancro al seno può anche iniziare nel tessuto ghiandolare chiamato lobuli (carcinoma lobulare invasivo) o in altre cellule o tessuti all’interno del seno.

I ricercatori hanno identificato fattori ormonali, di stile di vita e ambientali che possono aumentare il rischio di cancro al seno. Ma non è chiaro il motivo per cui alcune persone che non hanno fattori di rischio sviluppano il cancro, eppure altre persone con fattori di rischio non lo fanno mai. È probabile che il cancro al seno sia causato da una complessa interazione tra il tuo corredo genetico e il tuo ambiente.

Cancro al seno ereditario


I medici stimano che circa il 5-10% dei tumori al seno sono collegati a mutazioni geniche passate attraverso generazioni di una famiglia.

È stato identificato un numero di geni mutati ereditari che possono aumentare la probabilità di cancro al seno. I più conosciuti sono il gene del cancro al seno 1 (BRCA1) e il gene del cancro della mammella 2 (BRCA2), entrambi i quali aumentano significativamente il rischio di cancro al seno e alle ovaie.

Se ha una forte storia familiare di cancro al seno o di altri tumori, il medico può raccomandare un esame del sangue per identificare mutazioni specifiche nel BRCA o altri geni che vengono trasmessi attraverso la tua famiglia.

Prendi in considerazione la possibilità di chiedere al tuo medico un rinvio a un consulente genetico, che può rivedere la storia della tua famiglia. Un consulente genetico può anche discutere dei benefici, dei rischi e dei limiti dei test genetici per assisterti nel prendere decisioni condivise.

Fattori di rischio

Un fattore di rischio di cancro al seno è tutto ciò che rende più probabile che tu possa contrarre il cancro al seno. Ma avere uno o più fattori di rischio di cancro al seno non significa necessariamente che svilupperai un cancro al seno. Molte donne che sviluppano il cancro al seno non hanno fattori di rischio noti oltre al semplice essere donne.

I fattori associati a un aumento del rischio di cancro al seno includono:

Essere femmina. Le donne sono molto più propense degli uomini a sviluppare il cancro al seno.


Aumento dell’età Il tuo rischio di cancro al seno aumenta con l’avanzare dell’età.


Una storia personale delle condizioni del seno. Se hai avuto una biopsia al seno che ha trovato carcinoma lobulare in situ (LCIS) o iperplasia atipica della mammella, hai un aumentato rischio di cancro al seno.


Una storia personale di cancro al seno. Se hai avuto un tumore al seno in un seno, hai un aumentato rischio di sviluppare il cancro nell’altro seno.


Una storia familiare di cancro al seno. Se a tua madre, a sua sorella oa sua figlia è stato diagnosticato un cancro al seno, in particolare in giovane età, aumenta il rischio di cancro al seno. Tuttavia, la maggior parte delle persone diagnosticate con carcinoma mammario non ha una storia familiare della malattia.


Geni ereditari che aumentano il rischio di cancro. Alcune mutazioni geniche che aumentano il rischio di cancro al seno possono essere trasmesse dai genitori ai bambini. Le mutazioni geniche più conosciute sono indicate come BRCA1 e BRCA2. Questi geni possono aumentare notevolmente il rischio di cancro al seno e altri tumori, ma non rendono il cancro inevitabile.


Esposizione alle radiazioni. Se hai ricevuto trattamenti radioterapici sul petto da bambino o da giovane adulto, aumenta il rischio di cancro al seno.


Obesità. Essere obesi aumenta il rischio di cancro al seno.


Inizia il tuo periodo in giovane età. L’inizio del periodo prima dei 12 anni aumenta il rischio di cancro al seno.


Iniziare la menopausa in età avanzata. Se hai iniziato la menopausa in età avanzata, hai maggiori probabilità di sviluppare il cancro al seno.


Avere il tuo primo figlio in età avanzata. Le donne che danno alla luce il loro primo figlio dopo i 30 anni possono avere un aumentato rischio di cancro al seno.


Non sono mai stata incinta. Le donne che non hanno mai avuto una gravidanza hanno un rischio maggiore di cancro al seno rispetto alle donne che hanno avuto una o più gravidanze.


Terapia ormonale postmenopausale. Le donne che assumono farmaci ormonali che combinano estrogeni e progesterone per trattare i segni e i sintomi della menopausa hanno un aumentato rischio di cancro al seno. Il rischio di cancro al seno diminuisce quando le donne smettono di assumere questi farmaci.


Bevendo alcool. Bere alcol aumenta il rischio di cancro al seno.
Prevenzione


Riduzione del rischio di cancro al seno per le donne con un rischio medio

Autoesame del seno

Apportare modifiche nella vita quotidiana può aiutare a ridurre il rischio di cancro al seno. Prova a:

Chiedi al tuo dottore sullo screening per il cancro al seno. Discutere con il proprio medico quando iniziare esami e test di screening del cancro al seno, come esami clinici della mammella e mammografie.

Parlate con il vostro medico dei benefici e dei rischi dello screening. Insieme, puoi decidere quali strategie di screening per il cancro al seno sono giuste per te.

Familiarizzare con il seno attraverso l’autoesame del seno per la consapevolezza del seno. Le donne possono scegliere di familiarizzare con il proprio seno controllando occasionalmente il seno durante l’autoesame del seno per la consapevolezza del seno. Se c’è un nuovo cambiamento, grumi o altri segni insoliti nel tuo seno, parla subito al tuo medico.

La consapevolezza del seno non può prevenire il cancro al seno, ma può aiutarti a comprendere meglio i normali cambiamenti che il tuo seno subisce e identificare eventuali segni e sintomi insoliti.

Bere alcolici con moderazione, se non del tutto. Limitare la quantità di alcol che si beve a non più di un drink al giorno, se si sceglie di bere.
Esercitare la maggior parte dei giorni della settimana. Prendi la mira per almeno 30 minuti di esercizio nella maggior parte dei giorni della settimana. Se non sei stato attivo di recente, chiedi al tuo medico se è OK e inizia lentamente.


Limitare la terapia ormonale postmenopausale.

La terapia ormonale combinata può aumentare il rischio di cancro al seno. Parlate con il vostro medico dei benefici e dei rischi della terapia ormonale.

Alcune donne subiscono fastidiosi segni e sintomi durante la menopausa e, per queste donne, l’aumento del rischio di cancro al seno può essere accettabile al fine di alleviare i sintomi della menopausa.

Per ridurre il rischio di cancro al seno, utilizzare la più bassa dose di terapia ormonale possibile per il minor tempo possibile.

Mantieni un peso sano.

Se il tuo peso è sano, lavora per mantenere quel peso. Se hai bisogno di perdere peso, chiedi al tuo dottore delle strategie salutari per farlo. Ridurre il numero di calorie che si mangiano ogni giorno e aumentare lentamente la quantità di esercizio.

Scegli una dieta sana.

Le donne che seguono una dieta mediterranea integrata con olio extravergine di oliva e noci miste possono avere un rischio ridotto di cancro al seno. La dieta mediterranea si concentra principalmente sugli alimenti a base vegetale, come frutta e verdura, cereali integrali, legumi e noci. Le persone che seguono la dieta mediterranea scelgono grassi sani, come l’olio d’oliva, oltre al burro e al pesce invece della carne rossa.
Riduzione del rischio di cancro al seno per le donne ad alto rischio
Se il tuo medico ha valutato la tua storia familiare e stabilito che hai altri fattori, come una condizione del seno precancerosa, che aumenta il rischio di cancro al seno, puoi discutere le opzioni per ridurre il rischio, come ad esempio:

Farmaci preventivi (chemioprevenzione).

Farmaci che bloccano l’estrogeno, come i modulatori selettivi del recettore dell’estrogeno e gli inibitori dell’aromatasi, riducono il rischio di cancro al seno nelle donne ad alto rischio di malattia.

Questi farmaci comportano il rischio di effetti collaterali, quindi i medici si riservano questi farmaci per le donne che hanno un rischio molto elevato di cancro al seno. Discutere i benefici e i rischi con il proprio medico.

Chirurgia preventiva.

Le donne con un rischio molto elevato di cancro al seno possono scegliere di rimuovere chirurgicamente il seno sano (mastectomia profilattica). Possono anche scegliere di rimuovere le ovaie sane (ovariectomia profilattica) per ridurre il rischio di cancro al seno e di ovaio.