La compagnia elettrica più conveniente

L’obiettivo di tutti gli utenti dovrebbe essere, ove possibile, cercare la compagnia elettrica più conveniente così da massimizzare il risparmio. Non è così facile però in quanto la progressiva e inesorabile liberalizzazione del mercato energetico ha portato al proliferare dei fornitori luce e delle loro offerte sul web. L’utente medio può infatti scegliere tra tariffe di tutti i tipi e tra offerte mirate per ogni esigenza con il rischio di perdersi o comunque di aver bisogno di una bussola per riuscire a trovare esattamente quello che sta cercando. Questa “bussola” potrebbe essere un comparatore di tariffe come Chetariffa.it, uno strumento facile e intuitivo che permetterà anche agli utenti meno tecnologici di orientarsi e di trovare le offerte giuste per le proprie specifiche necessità. Non è così facile riuscire a trovare la compagnia elettrica più conveniente anche perché negli ultimi anni la libera concorrenza ha portato a un calo abbastanza consistente e generalizzato dei prezzi, il che rappresenta chiaramente un indubbio vantaggio per tutti gli utenti. Scegliendo la tariffa migliore per le proprie esigenze l’utente potrà risparmiare anche in modo considerevole senza per questo dover stravolgere in alcun modo le proprie abitudini.

Fino al 2022 oltre ai fornitori del mercato libero gli utenti potranno anche scegliere il mercato a maggior tutela con le tariffe luce decise ogni tre mesi dall’Autorità. A partire dal 2022 però il mercato a maggior tutela non esisterà più e quindi l’unica soluzione per tutti sarà stipulare un contratto luce con uno dei tanti fornitori di energia elettrica. I comparatori di tariffe sono un aiuto concreto offerto agli utenti alla ricerca della compagnia elettrica più conveniente in quanto rappresentano una alternativa alle stressanti ricerche eseguite manualmente del passato. Attualmente esistono qualcosa come un centinaio di compagnie luce attive nel territorio italiano, anche per questo è importante confrontare le tariffe così da individuare rapidamente l’offerta migliore per le proprie esigenze di consumo. Ci sono anche delle offerte placet che sono state decise dall’Autorità per fare abituare i consumatori alla fine del mercato tutelato. Questi contratti Placet (Prezzo Libero a Condizioni Equiparate di Tutela) devono essere proposti da tutti i fornitori del mercato libero e si dividono tra famiglie e imprese e tra contratti a prezzo fisso o variabile. Tutti i fornitori di luce e gas infatti sono obbligati a inserire nel proprio listino anche i contratti Placet a prezzo fisso e prezzo variabile. L’offerta Placet è stata creata dall’Autorità come opzione transitoria in vista del passaggio al mercato libero con l’obiettivo di aiutare i consumatori nel valutare le tariffe sul libero mercato mediante offerte con caratteristiche standardizzate definite dall’Arera e garantendo clausole contrattuali standard. Si può comunque dire che non esiste una compagnia elettrica più conveniente in generale in quanto ognuno ha delle esigenze differenti. Si pensi ad esempio a chi utilizza la luce soprattutto in orario serale o nei fine settimana che dovrà quindi orientarsi sulle offerte biorarie piuttosto che su quelle monorarie per massimizzare il risparmio. Ecco perché i comparatori sono un aiuto prezioso in questo senso.