RADIOATTIVITA' MONTAURO

 
La sorveglianza sull’incidenza dei tumori nei residenti nel territorio coperto dall’ASP di Catanzaro, condotta dagli operatori del Registro Tumori, istituito nel 2003 ed accreditato in campo nazionale ed internazionale, rileva i principali indicatori in grado di misurare l’impatto della patologia oncologica nel territorio (incidenza, mortalità, sopravvivenza). Il recupero delle informazioni richieste dalle regole internazionali per la definizione dei casi diventa nel meridione d’Italia più indaginoso a causa dell’elevata mobilità oncologica e costringe gli operatori ad utilizzare un numero di flussi senz’altro più elevato di quello utilizzato nei Registri del Nord.

La completezza dei dati è comunque una qualità essenziale per ogni registro accreditato pertanto la ricerca si ferma solo a raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

In merito all’allarme prodotto nella popolazione a causa del sospetto di elevata radioattività sulla costa ionica in provincia di Catanzaro, nel tratto di spiaggia che va da Stalettì a Soverato, il Registro Tumori dell’ASP di Catanzaro, su richiesta del Direttore Generale. Dott. Giuseppe Perri, ha condotto una prima analisi sui dati epidemiologici nei comuni segnalati.

E’ da premettere che la rarità delle patologie indagate e le modeste dimensioni della popolazione in studio determinano una bassa potenza statistica, che può portare a variazioni anche considerevoli di valori tra i singoli anni di registrazione. Questo non è un limite del presente studio, ma una caratteristica comune alle indagini epidemiologiche di piccola area. Per superare questa difficoltà, nello studio descritto di seguito sono elaborati i dati relativi a diversi anni di incidenza o di mortalità.

Per valutare l’Incidenza dei Tumori (nuovi casi di malattia per anno) nei singoli comuni di Montauro, Montepaone, Soverato e Stalettì sono state prese in particolare considerazione, nei due generi, le Leucemie, ritenute patologie più sensibili ad eventuale esposizione anomala a radioattività, negli anni 2003-2009, e sono stati confrontati con i valori medi registrati negli altri Registri Tumori del Sud Italia. In nessuno dei Comuni oggetto di studio, nei due generi, sono stati rilevati valori da attenzionare.

L’osservazione per la mortalità è stata relativa agli anni 2006-2013. I dati dei quattro comuni (fonte Istat), considerati insieme per via dell’esiguità dei numeri rilevati, sono stati confrontati con quelli della Regione Calabria e con quelli del Sud Italia.
Anche in questo caso i valori riscontrati rientrano nelle medie dei territori di confronto.

Le tabelle con i relativi valori restano a disposizione sul sito del RT dell’ASP di Catanzaro www.registrotumoricatanzaro.it
 
»» TABELLE-FREQUENZA-E-MORTALITA-.PDF

 

 
INDIETRO